Close

Non sei ancora un millepiedi? Registrati per avere accesso a tutti i contenuti del portale!

lock and key

Effettua l'accesso

Account Login

Dimenticato la password?

Correndo nei Giardini – La Storia

Correndo nei Giardini – La Storia
 

   

 

Un interminabile serpentone di circa 1.600 podisti festanti ha invaso domenica 6 marzo 2016 il centro di Ladispoli. Come ogni anno, fin dal lontano 1977, la città tirrenica è invasa da centinaia di amanti dello sport all’aria aperta provenienti da tutta Italia. La “CORRENDO NEI GIARDINI” (CNG), creatura adottata, curata e cresciuta dal 1979 dal GRUPPO MILLEPIEDI , è diventata la più importante manifestazione sportiva del comprensorio ormai da anni. Le prime due edizioni si svolsero a distanza di pochi mesi nel 1977. La prima (una sorta di edizione n. 0 ) a Maggio 1977 fu profeticamente intitolata “Aiutiamoci Correndo” , facendo trapelare subito quali problemi si profilavano all’orizzonte per chi voleva praticare questo tipo di sport a Ladispoli. Lo Staff organizzativo  vedeva l’allora “Atletica Shiro Dojo” come società organizzatrice , coordinata dal Prof. Del Re e al suo fianco il futuro giovanissimo Presidente del Gruppo Millepiedi Franco Iannilli. La seconda edizione  , ad Ottobre dello stesso anno, era sotto l’egida del CUPS (Comitato Unitario di Promozione Sportiva), presieduta dall’Avv. Ceracchini, gruppo di lavoro delle varie società sportive di Ladispoli e che promuoveva un inedito mese di Sport a Ladispoli denominato “Ottobrata Sportiva” ; l’organizzazione della gara rimane in mano all’Atletica Shiro Dojo , con il Prof. Del Re , presente per l’ultima volta nelle vesti di coordinatore dell’evento sempre supportato da uno staff capitanato da Iannilli. In entrambi i casi a vincere la gara maschile furono dei forestieri : a Maggio prevale Salvatore Raschietti (Aeronautica Militare) e a Ottobre Pasquale Servilio, atleta famoso per le sue imprese in quegli anni nel comprensorio. Tra le Donne invece trionfano in entrambe le due edizioni due atlete nostrane: Anna Aronica, nonché consorte del Prof. Del Re, che poi in seguito continuerà a raccogliere successi nelle gare podistiche della nostra Provincia e Daniela Della Longa , giovane promettente podista ladispolana. Nel 1978 , l’anno terribile del rapimento Moro, la CNG si prende una pausa di riflessione e durante l’estate viene sostituita da un’altra fortunata gara podistica, sempre frutto del connubio Del Re – Iannilli, ovvero la “Maratonina del Villeggiante”, corsa in notturna sul lungomare della città , che vide una incredibile partecipazione per allora (quasi 400 iscritti) e la vittoria di un allora nazionale di atletica Massimiliano Zanetti. Nell’ Ottobre del 1978 le strade dei due promotori di questo storico evento si dividono. Iannilli fonda, insieme a un gruppo di podisti locali (tra cui il futuro Presidente della Pro Loco Claudio Nardocci), il “Gruppo Millepiedi” mentre Del Re fonda la “Polisportiva Cerveteri “ in terra caerite. Dal 1979 la CNG cambia volto sotto la guida del Gruppo Millepiedi. Si associa alla FIASP (Federazione Italiana Amatori Sport Popolari) e si punta ad aumentare la partecipazione dei non-competitivi. Aumentano gradualmente i partecipanti nelle edizioni dei primi anni 80 e soprattutto ci si concentra sulla promozione delle bellezze della nostra città, con percorsi che attraversano il Borgo di Palo, la nascente Oasi WWF, la Villa di Paul Getty  e Marina di San Nicola. In questo periodo il Gruppo Millepiedi allaccia rapporti fondamentali e duraturi per il futuro di questa manifestazione con le Famiglie dei Principi Lancellotti e Odescalchi, con il WWF , con il Consorzio Marina di San Nicola e ovviamente con il giovane Comune di Ladispoli che proprio nel 1980 , sotto la guida dell’attuale Sindaco Paliotta, apre la Pista Ciclopedonale che porta a Marina di San Nicola. Ben presto la manifestazione incomincia ad essere conosciuta ed apprezzata in tutto il Lazio e nel 1984 si toccano i 600 partecipanti. Nella seconda metà del 1980 la manifestazione deve fare i conti con le ristrettezze del budget e per alcune edizioni si deve dare forfait. La svolta arriva a metà degli anni 90 quando l’eco della partecipazione alla nostra gara di Campioni del calibro di Giorgio Calcaterra e Franca Fiacconi , serve per rilanciare il marchio un po’ offuscato della storica manifestazione. In questi anni lo Staff del Gruppo Millepiedi si rafforza con l’ingresso nelle vesti di coordinatore del Vice Presidente Tonino Di Biagio, vero e proprio Deus Macchina dell’evento che con polso riesce a dare un sostegno fondamentale per reggere l’impatto ormai inarrestabile dei podisti che ogni anno si riversano a Ladispoli per godersi la parte migliore della nostra città. All’alba del terzo millennio la gara è ormai un appuntamento a carattere nazionale per centinaia di podisti che desiderano correre la Maratona di Roma , sette giorni dopo la CNG. Un appuntamento immancabile che nel 2013 vede all’Arrivo il record assoluto di iscritti: 1.640 . Arriviamo ai giorni nostri , all’edizione n. 34 , tribolatissima per la nota vicenda che ci ha visto inizialmente estromessi dall’area storica del ritrovo del Parco di Via Melone. Poi una Ordinanza Sindacale , all’ultimo minuto, ha sbloccato la querelle e permesso di ottenere integralmente lo spazio utile a ospitare tutta questa gente. Una sospirata via di uscita , ma che solo parzialmente a limitato i danni di immagine e di partecipazione all’evento. Alla fine, comunque, la cosa più importante è che una tradizione unica nel suo genere nella nostra città, continui a vivere ogni anno grazie all’entusiasmo, alla passione e alla simpatia di un piccolo Gruppo Sportivo che in 39 anni ha fatto conoscere questa città in tutta Italia e anche fuori dai nostri confini: il GRUPPO MILLEPIEDI

FRANCO IANNILLI

 

 

Condividi l’articolo sul tuo social network













Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

Social Widgets powered by AB-WebLog.com.